diredonna network
logo
Stai leggendo: Si può Imparare ad essere Felici? Ecco gli 11 Passi che devi Seguire!

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

4 motivi per cui dovresti bere l'acqua di cocco

Percorso Kneipp: perché dovresti provare a camminare sui sassi in acqua

"Mia sorella è stata picchiata dal marito e non è la prima volta"

Finalmente la prima città al mondo che offre assorbenti gratis alle donne

A ogni dolore fisico corrisponde un dolore emotivo: la mappa delle emozioni

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

La dieta senza glutine fa dimagrire, fa male o fa bene?

"Qual è la differenza fra Balfolic e Prefolic?"

Si può Imparare ad essere Felici? Ecco gli 11 Passi che devi Seguire!

Hai fatto tutto il possibile per essere felice? Va bene, non tutto nella vita è in nostro potere, ma perché intanto non partire da noi stesse? Ad essere felici si può anche imparare!
Foto: Pinterest
Foto: Pinterest

Domanda da un milione di dollari: si può imparare ad essere felici?

Una ricetta segreta non c’è, ovviamente, né possiamo prevedere o impedire gli eventi come Harry Potter, ma qualcosa possiamo fare davvero: piccoli gesti da compiere, atteggiamenti da cambiare e soprattutto tante consapevolezze a cui arrivare che possono migliorare davvero il tuo approccio alla vita.

Pensi che con te nulla possa funzionare?

Provare, però, non costa nulla e poi… chissà, la felicità potrebbe essere dietro l’angolo.

Non vuoi provare a girare?

1. La tua felicità è tua

Foto: web
Foto: web

Lo so, sembra una banalità, ma ognuno ha un suo modo di essere felice.

Non tutti hanno bisogno di un viaggio ai Caraibi, un conto in banca super o la promozione al lavoro.

Forse per te essere felici è anche la domenica sul divano col tuo ragazzo per vedere cinque film di fila o riuscire finalmente a uscire prima dal lavoro perché tuo figlio ti ha implorato di portarlo alla festa del suo migliore amico.

Gli altri pensano che l’asticella della tua felicità è troppo bassa?

È un problema loro, non certo tuo!

2. Se cerchi di essere felice sarai felice

Foto: web
Foto: web

Non lo diciamo tanto per dire, ma è stato dimostrato da due studi pubblicati sul “Journal of positive psychology”: quando le persone si impegnano ad essere felici, o almeno ci provano sul serio, migliorano il loro stato d’animo e alla fine si sentono davvero meglio rispetto agli altri.

3. Affrontare le paure

Foto: web
Foto: web

Focalizza la tua attenzione sulle cose che ti spaventano e datti un tempo (breve) in cui affrontarne una, anche con un piccolo passo.

Oppure lavora su quello che consideri un tuo limite e poniti un obiettivo per fare una cosa che hai sempre voluto fare, ma non ne hai mai avuto il coraggio.

Se ci riuscirai, la tua autostima ringrazierà e questo ti renderà felice.

4. Sfrutta i tuoi punti di forza

Foto: web
Foto: web

Questo esperimento è stato inserito nel libro “The Happiness Advantage” dello psicologo Shawn Achor: ad alcuni volontari fu chiesto di scegliere un proprio punto di forza e di usarlo in un modo nuovo ogni giorno per una settimana.

Alla fine dell’esperimento si sentivano molto più felici.

5. Prepararsi al meglio

Foto: web
Foto: web

Molte persone si preparano all’ipotesi peggiore, con la convinzione che, se dovesse verificarsi, saranno già pronti.

Se invece le cose andranno bene, beh, tanto di guadagnato.

Sei sicura che sia l’approccio migliore?

Rischi di vivere male l’attesa, magari senza motivo.

E se le cose andranno male davvero?

Vorrà dire che prima avrai risparmiato le energie per quando arriva davvero il momento di affrontare il problema.

6. Prenditi cura di te

Foto: web
Foto: web

Per essere felici devi volerti bene.

Mens sana in corpore sano, no?

Tieni uno stile di vita sano, mangiando bene, facendo esercizio fisico, coltivando i tuoi interessi, aprendo la tua mente e cercando di migliorarti sempre.

E frequenta persone felici: dicono che la felicità sia più contagiosa di uno sbadiglio (e molto meno noiosa!).

7. Uno spazio per te

Foto: web
Foto: web

Stai attraversando un periodo difficile?

Pensare a risolvere il problema è giusto, rimuginarci ogni minuto del giorno no.

Non faresti altro che logorarti, perdendo di vista magari la soluzione.

Cerca sempre di ritagliarti uno spazio per ciò che ti rende felice.

Una volta ritrovato lo spirito giusto, forse anche il problema sembrerà meno impossibile.

8. Errori che non ti rendono felice

Foto: web
Foto: web

Non cercare di tenere sotto controllo tutto, né le situazioni né le persone.

Non ci riusciresti.

E sarebbe anche sbagliato, non credi?

Non cercare poi di avere sempre ragione e di trovare sempre un colpevole.

Sapersi assumere le proprie responsabilità all’inizio è dura, ma ti rende una persona migliore, quindi anche più felice.

9. I colori della felicità

Foto: web
Foto: web

Se vedi nero, non puoi vedere rosa… né altri colori.

Che vuol dire?

Semplicemente che se passi il tempo a lamentarti di come vanno le cose, certo non le migliorerai.

Non stiamo dicendo che devi accontentarti di ciò che hai o subire gli eventi con passività, ma fai tesoro di quello che è andato storto per lavorarci su e cercare di cambiare le cose.

Lamentarsi non aiuta.

Ricorda: il nero si abbina con tutto, meno che con la felicità.

10. Renditi utile

Foto: web
Foto: web

Non c’è niente di più gratificante che aiutare qualcuno.

Senza pensare di riceverne in cambio niente, però.

Cerca di farlo ogni volta che puoi, anche con chi non conosci, che sia il signore disorientato che non sa che strada prendere o la signora anziana che è salita sull’autobus e non trova nessuno che le lasci il posto.

11. Pillole di felicità

Foto: Pinterest
Foto: Pinterest

Per concludere, qualche frase sulla felicità che è sempre bene tenere a mente:

  • La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha (Oscar Wilde).
  • La felicità arriva quando il tuo lavoro e le tue parole portano beneficio a te e agli altri (Buddha).
  • La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno (Gandhi).