diredonna network
logo
Stai leggendo: 5 Esercizi Per Dire Addio Per Sempre Alle Maniglie dell’Amore

"Ho 30 anni, sono single e ho paura di rimanere sola"

"Sono troppo timida e la cosa è diventata un problema"

"Come posticipare il ciclo in vista delle nozze"

"Ho perdite bianche prima del ciclo: è normale?"

"Posso perdere la verginità durante la visita ginecologica?"

5 cose che solo un'ipocondriaca può capire

Voce rauca: cose che dice sul tuo stato di salute

Dieta ingrassante: quali alimenti devo mangiare?

Dieta detox: "Non voglio perdere peso ma vorrei purificare il mio corpo"

Vaccini, Piero Angela: "Le persone tendono ad avere un pensiero magico"

5 Esercizi Per Dire Addio Per Sempre Alle Maniglie dell'Amore

Quante volte ci è capitato di provare un paio di jeans e di veder spuntare i terribili rotolini di ciccia dalla vita? Maledette maniglie dell'amore che ci fanno sembrare degli insaccati che vanno in giro con la ciccetta strasbordante e che rovinano completamente la nostra figura! Cosa ne dite di dichiarar loro guerra? Eliminiamoli dal nostro corpo una volta per tutte con questi semplici esercizi.
Esercizi Per Eliminare Definitivamente Le Maniglie Dell’Amore

C’è una parte del nostro corpo che ha un nome tenerissimo ma che è odiata dalla maggior parte delle persone: sto parlando delle maniglie dell’amore.

Insomma per quale ironico motivo si è scelto un nome così dolce, che evoca scenari romantici, per descrivere una zona del fisico che è altamente detestata?

Non era forse il caso di chiamarle maniglie, o maniglioni (ancor meglio) antipanico perché all’occorrenza li si può saldamente afferrare senza nessuna difficoltà o ciccetta laterale strabordante perché, se strizzata all’interno di un paio di jeans di un una o due taglie più piccole del normale sfugge dalla cinta come maionese che cola da un sandwich un p0′ troppo farcito?

Comunque, al di la delle dissertazioni sul loro nome, le maniglie dell’amore sono un punto debole del corpo di uomini e donne.

Quando il fisico si appesantisce, per una vita sedentaria (e per i troppi sandwich alla maionese!!!!), ecco che ai lati della pancia si deposita uno strato di grasso che allarga il girovita con tanti cari saluti al vitino da vespa.

Oh, mai una volta che il grasso si depositi solo sul decolletè!

Ed allora ecco che scatta l’operazione ‘smaltimento maniglie’.

Tutte le attenzioni si concentrano su quella parte del corpo nella speranza di eliminare l’effetto insaccato e di poter mostrare un fisico asciutto.

Ma quali sono gli esercizi più efficaci che contrastano la lievitazione dell’amore nelle nostre maniglie e assicurano il miglior risultato in pochissimo tempo?

Se lo volete sapere…continuate a leggere!

1. Piegamenti laterali

(Foto: Pinterest)
(Foto: Pinterest)

Siamo in piedi, gambe divaricate e ginocchia leggermente flesse.

Manteniamo le braccia distese lungo i fianchi e la schiena ben dritta!

A questo punto possiamo flettere il busto lateralmente facendo scivolare la mano lungo il fianco senza mai inarcare la schiena.

Il movimento, dovrà essere ripetuto per tre sessioni da 20 per ambo i lati, in questo modo andremo a lavorare sugli addominali che si potenzieranno attaccando la ciccetta che li avvolge.

Per un miglior risultato si possono usare dei piccoli pesetti, di massimo 3 chili, per aumentare lo sforzo.

Non è necessario dire che il piegamento deve essere fatto secondo i limiti del proprio corpo, quindi non cercate di toccare terra con la mano quando flettete il busto, a meno che non siate delle contorsioniste del circo di Mosca, ma limitatevi a raggiungere la metà della coscia.

2. Allungamenti laterali

(Foto: Pinterest)
(Foto: Pinterest)

Questo esercizio può essere considerato lo specchio di quello appena descritto, perché è speculare, non sul piano orizzontale ma su quello verticale.

In pratica le braccia non vanno verso il basso ma verso l’alto.

Quindi, ci troviamo ancora in piedi, gambe divaricate (non serve fare la spaccata!), schiena dritta e braccia alzate.

In questa posizione cominciamo a piegare il busto prima verso destra e poi verso sinistra, lentamente.

Anche in questo caso dobbiamo ripetere l’operazione facendo tre serie da 20.

Questo esercizio non solo andrà ad intaccare le maniglie dell’amore ma è anche perfetto per chi soffre di mal di schiena, perché allunga i muscoli e li rinforza.

3. Rotazioni a tappeto

(Foto: Pinterest)
(Foto: Pinterest)

Ora non siamo più in piedi.

Prendendo un tappetino ci mettiamo in ginocchio sedendoci sui talloni.

Schiena bene dritta e braccia lungo i fianchi.

Raggiunta questa posizione dobbiamo ruotare il busto verso destra e poi verso sinistra sempre eseguendo 3 sessioni da 20 per lato.

Anche in questo caso non è richiesta una rotazione di 180 gradi a meno che non siate Maryl Streep ne: “La morte vi fa bella” e riusciate a far fare un giro completo su se stesso al collo, ma in questo caso sareste morte… quindi, ritengo, che le maniglie dell’amore potrebbero essere l’ultima delle vostre preoccupazioni, giusto?

4. Addominali laterali

(Foto: Pinterest)
(Foto: Pinterest)

Cosa???? Esistono anche gli addominali laterali??? Sconcerto, ammutolimento, shock. Eh sì, care miei.

Lo so che nell’immaginario della classica tartaruga i cubetti che spuntano dalla pancia sono solo frontali, ma esistono anche quelli laterali che, guarda un po’ si trovano esattamente dove ci sono le maniglie dell’amore.

Perciò, sdraiamoci sul tappetino, gambe piegate.

Flettiamo il busto in avanti portando la mano destra a toccare il ginocchio sinistro e viceversa. Avanti così per 3 serie da 15.

Questo esercizio può essere molto complicato perché potremmo essere tentati di alzare solo la testa.

Sbagliato! Bisogna alzare la schiena, se non ci si vuole procurare una contrattura al collo.

Per semplificarci la vita basterà evitare di schiacciare il mento al petto cercando di mantenere lo sguardo diretto verso l’alto.

5. Addominali laterali vol. 2

(Foto: Pinterest)
(Foto: Pinterest)

Con gli esercizi per sviluppare gli addominali laterali ci si può sbizzarrire. Eccone quindi qui un altro.

Sempre sdraiati a terra, gambe piegate, accavalliamo le gambe facendo toccare il piede destro con il ginocchio sinistro, come se ci stessimo rilassando in spiaggia (magari!).

Mano destra dietro la nuca e braccio sinistro lungo il fianco.

A questo punto arriva il bello: con il gomito sinistro dobbiamo andare a toccare il ginocchio destro.

Anche in questo caso vale la precedente regola del mento alzato per evitare dolori al collo. Facciamo 3 serie da 15 per lato.

Seguendo questi esercizi vedrete che nel giro di pochissimo tempo vi innamorerete delle vostre snellissime maniglie dell’amore, dando così un senso al loro nome.

Io, solo a spiegare questi esercizi mi sento già più snella!