diredonna network
logo
Stai leggendo: 5 Cose da Non Dire Mai ad una Persona Ansiosa

Meditazione contro l'ansia e la depressione: la mindfulness

Ansia: 7 Falsi Miti Sfatati Uno ad Uno

15 Star che Non Sapevi Avessero Disturbi Mentali. Ecco chi sono

Ansia: Non è Tutta nella Nostra Testa. Ecco da Cosa può Dipendere

Novità cure attacchi di panico: "Basterà una terapia respiratoria"

Attacco di panico: come gestirlo

Ansia e panico, scoperte le cause

"Ho 30 anni, sono single e ho paura di rimanere sola"

"Sono troppo timida e la cosa è diventata un problema"

5 cose che solo un'ipocondriaca può capire

5 Cose da Non Dire Mai ad una Persona Ansiosa

Quali sono le frasi che è meglio evitare di dire a chi soffre di problemi d'ansia, per non ferirlo e per non farlo irritare? Ve le elenchiamo in questo articolo.
Fonte: web
Fonte: web

Avere a che fare con l’ansia nella vita è normale: quando si deve affrontare un evento importante o una scelta delicata avere una morsa nello stomaco e il batticuore fa parte del pacchetto. Anzi, l’ansia può essere anche positiva, perché è quell’indicatore che ci dice che dobbiamo prestare attenzione prima di fare la prossima mossa.

Eppure, per alcune persone l’ansia è un elemento che impedisce loro di vivere serenamente a causa della sua intensità, della sua frequenza e della sua durata: in questo caso, l’ansia è patologica e si tratta di un problema contro il quale bisogna lottare.

Dall’esterno, non è facile capire quando qualcuno sta lottando contro un disturbo d’ansia e inavvertitamente, nonostante le migliori intenzioni, si può dire qualcosa di sbagliato; ecco che cosa è meglio evitare:

1. Devi solo calmarti

Fonte: web
Fonte: web

Dire a una persona con dei problemi d’ansia di calmarsi è come dire a qualcuno che è allergico di non starnutire più. Avere disturbi d’ansia non è una scelta e se fosse possibile controllarla chi ne soffre lo farebbe. Dire a un ansioso di calmarsi potrebbe anche farlo arrabbiare.

Meglio invece chiedergli che cosa si può fare per aiutarlo, magari prima che cada nello stato d’ansia.

2. La cosa che ti preoccupa non è così grave

Fonte: web
Fonte: web

Se una persona entra in ansia per qualcosa, vuol dire che quel qualcosa per lui è importante. Non spetta a noi stabilire che cosa è un problema per una persona e che cosa non lo è. Pensare il contrario deriva dal fatto che si considera l’ansia patologica come una scelta.

3. Non ci pensare

Fonte: web
Fonte: web

Chi soffre di ansia, fatica a distogliere la mente da quello che lo preoccupa. È una cosa frustrante perché una persona ansiosa sa bene che quella cosa la fa ammattire e non dovrebbe, ma comunque non riesce a calmarsi e sentirsi dire queste parole può infastidire ulteriormente. Meglio avere un atteggiamento comprensivo.

4. So come ti senti

Fonte: web
Fonte: web

Se non si ha l’ansia patologica, non si può sapere come ci si sente: infatti quest’ansia non è come quella che si prova prima di un esame all’università, ma è ben peggiore. Però ci si può informare e se non altro comprendere come questa funziona, per poter essere d’aiuto.

5. Hai ragione, ciò che temi potrebbe accadere

Fonte: web
Fonte: web

Questa frase o frasi simili sono controproducenti, perché fomentano l’ansia. Un banale esempio: se una persona ha paura di salire su un aereo, se le si racconta di un incidente di cui si ha sentito parlare sicuramente non la si aiuterà a superare il suo timore. Meglio essere comprensivi e rassicurare.