diredonna network
logo
Stai leggendo: Cose da Evitare per Vivere Più Sereni e Più a Lungo

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

4 motivi per cui dovresti bere l'acqua di cocco

Percorso Kneipp: perché dovresti provare a camminare sui sassi in acqua

"Mia sorella è stata picchiata dal marito e non è la prima volta"

"Borotalco cancerogeno": maxi risarcimento da Johnson & Johnson a una donna con cancro alle ovaie

Sonnambulismo, 6 cose da sapere su chi cammina nel sonno

Alimenti lassativi: quali sono e come assumerli

L'herpes genitale è un'infezione sessualmente trasmissibile. Quando siamo più a rischio?

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

Cose da Evitare per Vivere Più Sereni e Più a Lungo

Per essere più sereni e vivere meglio è importante eliminare alcune abitudini dalla nostra vita, che alla lunga possono danneggiare l'organismo. Ecco quali!
Fonte: web
Fonte: web

Il nostro corpo è uno strumento fantastico e una macchina efficiente, ma perché possa funzionare appieno dobbiamo rispettarlo.

Per dirla in un altro modo, dobbiamo prenderci cura di noi stesse sotto molti aspetti.

Infatti il nostro organismo e il suo sistema immunitario possono essere vessati da alcune cattive abitudini e alla lunga non riusciamo più a correggere certi squilibri che possono presentarsi.

E così acciacchi, piccoli dolorini e stanchezza costante diventano all’ordine del giorno.

Purtroppo, se il nostro stile di vita continua a stressare il sistema immunitario, questo non è più in grado di tornare allo stato originario e le funzioni che rimangono si deteriorano con più velocità.

È quindi importante sapere quali sono quelle abitudini che è meglio evitare perché potrebbero rovinare la nostra salute.

Ecco di cosa stiamo parlando:

1. Mangiare troppa carne rossa

Fonte: web
Fonte: web

Se alcune di voi sono delle carnivore nate, forse non prenderanno molto bene questa cosa.

Tuttavia, l’Associazione internazionale per la ricerca sul cancro afferma che non esagerare con la carne rossa e con quella elaborata (come i salumi) aiuta a prevenire il cancro, in particolare quello al colon.

Questo non vuol dire eliminare del tutto la carne dalla vostra dieta, che deve comunque restare equilibrata, ma limitarne il consumo (così se ne può mangiare di maggiore qualità) e preferire il pesce o la carne bianca (meglio se bio).

2. Non leggere la lista degli ingredienti dei cibi industriali

Fonte: web
Fonte: web

Una buona regola per quando si va al supermercato è di non fidarsi troppo delle immagini che vediamo sulle confezioni, ma controllare sempre gli ingredienti che sono contenuti in ogni alimento.

Infatti se non leggete gli ingredienti rischiate di ingerire aromi e additivi chimici, che sono dannosi per l’organismo.

Inoltre ricordatevi di controllare anche la provenienza.

3. Bere poco

Fonte: web
Fonte: web

Bisogna bere e bere tanto, non solo quando si ha sete.

Infatti l’organismo è composto per la maggior parte da acqua e deve essere rifornito con regolarità.

L’acqua non disseta e basta, ma ha anche altre funzioni: aiuta a digerire, ripulisce l’organismo ed è di supporto per numerosi processi che hanno a che fare con il sistema immunitario.

Quindi, andate subito a bere un bicchiere d’acqua!

4. Assumere farmaci con troppa facilità

Fonte: web
Fonte: web

Non dovete vedere una pillolina come la risoluzione di tutti i vostri problemi di salute, anche se la tentazione di prenderne una appena spunta un accenno di raffreddore o un po’ di mal di testa è forte, se non altro per sbarazzarsene in fretta.

Ma spesso i farmaci non eliminano la causa del malessere, ma alleviano i sintomi, con il rischio che poi, passato del tempo, i sintomi ritornino e peggiorino.

Molto meglio provare a rendere il sistema immunitario più forte.

5. Fare poca (o non fare) attività fisica

Fonte: web
Fonte: web

Le più pantofolaie certo non ameranno questo punto, ma muoversi aiuta a far funzionare bene tutti i processi vitali e aiuta la circolazione del sistema linfatico, che è collegato al sistema immunitario.

Quindi gambe in spalla: una breve passeggiata non ve la toglie nessuno.

6. Dormire poco

Fonte: web
Fonte: web

Il momento del riposo è quello in cui dovete ricaricarvi per poi poter affrontare la giornata che viene con rinnovata energia, dopo esservi svegliate presto la mattina.

Per questo motivo è indispensabile dormire almeno 5 o 6 ore e fare in modo che il sonno sia tranquillo.

In caso contrario, si possono manifestare problemi come scarsa memoria o funzioni cognitive deteriorate; inoltre chi dorme poco è più soggetto a malattie come obesità e pressione alta.

7. Fumare e bere in modo eccessivo

Fonte: web
Fonte: web

Sappiamo che è difficile liberarsene, ma il fumo è una bestia nera per l’organismo: il corpo infatti viene intossicato dalle sostanze chimiche e tossiche che contiene la sigaretta; inoltre in questo modo si chiede al corpo di fare lo sforzo di espellerle.

Anche con l’alcool bisogna stare attente, perché, in dosi eccessive, intasa il sangue e disidrata l’organismo.

Un bicchiere ogni tanto non fa male, ma non esagerare!

8. Lavorare senza misura

Fonte: web
Fonte: web

Chiaramente, per portarsi a casa la pagnotta bisogna lavorare.

Da questo punto a diventare degli ossessionati c’è però una voragine che danneggia il sistema immunitario: infatti lavorare senza misura abbatte il vostro organismo.

Questo non vuol dire non impegnarvi in quello che fate, ma darvi degli orari e staccare ogni tanto.

9. Ignorare lo stress

Fonte: web
Fonte: web

Lo stress è un nemico subdolo, perché spesso si tende ad ignorarlo, cosa che è sbagliatissima.

Infatti lo stress può farvi cadere in una serie di abitudini dannose, come un cattivo sonno, un’alimentazione poco sana, l’uso di fumo e alcool e anche la depressione.

Quando capite di essere stressate, staccate la spina per un po’.

10. Reprimere sentimenti e emozioni

Fonte: web
Fonte: web

Se soffocate ciò che provate state commettendo un errore: l’uomo è un essere emotivo e quindi ha bisogno di esprimere i propri sentimenti.

In caso contrario, un’emozione repressa, soprattutto se negativa come la rabbia, rischia di “mangiarsi” tutta la vostra energia, influendo sulla pressione sanguina, sul battito cardiaco e sulla temperatura corporea.

Quindi, quando siete in preda a un’emozione, accettatela e lasciatela uscire.