diredonna network
logo
Stai leggendo: Antigravity Yoga: 4 posizioni yoga da fare con l’amaca

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

4 motivi per cui dovresti bere l'acqua di cocco

Percorso Kneipp: perché dovresti provare a camminare sui sassi in acqua

"Mia sorella è stata picchiata dal marito e non è la prima volta"

Finalmente la prima città al mondo che offre assorbenti gratis alle donne

A ogni dolore fisico corrisponde un dolore emotivo: la mappa delle emozioni

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

La dieta senza glutine fa dimagrire, fa male o fa bene?

"Qual è la differenza fra Balfolic e Prefolic?"

Antigravity Yoga: 4 posizioni yoga da fare con l'amaca

Lo yoga è una pratica molto rilassante che aiuta a calmare corpo e spirito. Oggi vogliamo condividere con voi un'alternativa allo yoga tradizionale che permette al corpo di svolazzare in aria ottenendo ulteriori benefici. Curiose di scoprire qualcosa in più?
posizioni yoga antigravity
Fonte: Web

Se siete amanti dello yoga conoscerete sicuramente l’antigravity yoga (o aerial yoga): una pratica dall’efficacia maggiore rispetto allo yoga tradizionale che consiste nello sfidare le leggi di gravità provando allo stesso tempo una sensazione di calma e benessere interiore.

L’antigravity yoga è una delle ultime evoluzioni della più famosa pratica meditativa al mondo, implica l’uso di amache per sollevare i partecipanti dal pavimento e consente loro di raggiungere posizioni yoga tradizionali allineando il corpo a mezz’aria.

Questa, care ragazze, è sicuramente un’ottima alternativa per quelle più spericolate che amano allo stesso tempo la tranquillità. Avreste mai immaginato di poter praticare yoga svolazzando in aria? Noi no, e quando abbiamo scoperto questa pratica abbiamo voluto subito condividerla con voi!

Dell’antigravity yoga ci piace proprio la sensazione di libertà che dona al corpo e allo spirito; se lo yoga è calmante di per sé, ritrovarsi sospese in aria diventa ancora più rilassante.

Ma cosa offre, nello specifico, un buon allenamento? L’American Council on Exercise (ACE) ha commissionato uno studio ad alcuni ricercatori della Western State Colorado University per valutarne gli effetti sulla salute attraverso un programma di sei settimane con tre sessioni di 50 minuti di antigravity yoga a settimana.

I ricercatori hanno reclutato 16 volontarie di sesso femminile apparentemente sane e fisicamente attive tra i 18 e i 45 anni. Prima di cominciare, sono stati misurati gli indicatori comuni di salute cardiovascolari e metabolici delle partecipanti, tra cui il peso corporeo, la percentuale di grasso corporeo, la massima frequenza cardiaca e quella a riposo e il consumo di ossigeno, la pressione sanguigna e la circonferenza della vita. Lo studio ha valutato le risposte fisiologiche dei partecipanti in una singola sessione e gli effetti sulla salute in sei settimane.

Secondo i risultati, una singola sessione di aerial yoga comporta molti dei benefici connessi all’aerobica, alla camminata a ritmo sostenuto e all’andare in bicicletta senza fretta. Sono state comprovate inoltre delle riduzioni misurabili su alcuni fattori di rischio comuni per le malattie cardiache e cardiovascolari. Il rischio di attacco di cuore, per esempio, si è ridotto del 10%.

Concluse le sei settimane, i ricercatori hanno rivelato che una singola sessione di 50 minuti di antigravity yoga brucia una media di 320 calorie durante gli esercizi di bassa e moderata difficoltà. I risultati suggeriscono che questa pratica è una forma efficace di esercizio per promuovere la buona salute.

Alcune delle posizioni più elementari consistono nello stare semplicemente sedute sull’amaca, mentre quelle un po’ più difficili consistono nello stare a testa in giù afferrando le cosce, le caviglie o i piedi per il supporto e l’equilibrio.

Siete curiose di scoprire qualche piccola posizione con l’amaca? Oggi ve ne mostriamo 4 e sono anche abbastanza semplici da riprodurre. Eccole qui di seguito:

Posizione del cammello

posizione del cammello yoga
Fonte: Web

Le posizioni che aumentano il flusso del sangue al cervello creano un cervello felice. La posizione del cammello sulla classica stuoia da yoga viene eseguita con le tibie sul pavimento. Quella con l’amaca è un po’ più scorrevole.

Allargate l’amaca e sedetevi al suo interno. L’amaca deve stare tra i glutei e la parte posteriore del ginocchio. Inizialmente, tenete l’amaca con la mano ed estendete la schiena fino al punto in cui la parte superiore della testa è parallela al pavimento. A questo punto, l’amaca dovrebbe essere tra la rotula e la parte posteriore della schiena per consentire alla gabbia toracica di estendersi ulteriormente indietro. Se possibile, lasciate l’amaca e raggiungete con le mani le caviglie.

Posizione Crescent Lunge

posizioni yoga
Fonte: fit2bwell

Questa posa è tonificante: aumenta la forza nelle gambe, la flessibilità del torace e la felicità della mente.

Raccogliete l’amaca e posizionatela dietro alla gabbia toracica. Posizionate una gamba dietro e allungatela. Piegate il ginocchio dell’altra gamba in avanti di 90°. Alzate le braccia e seguite la lunghezza dell’amaca, piegate il petto all’esterno mantenendo le braccia tese sulle spalle. Per aumentare l’intensità, afferrate l’amaca e stendete lentamente la parte posteriore dell’amaca.

Posizione yoga Half-moon

Fonte: Youtube

L’half-moon senza amaca è impegnativa, ma con l’amaca infonde felicità perché il corpo è in grado di mantenere la posizione.

Con una mano, afferrate l’amaca, tiratela verso l’esterno e contemporaneamente sollevate la gamba opposta posizionandola in maniera parallela al corpo piegandovi con tutto il corpo. Alzate l’altro braccio e tenete il palmo della mano ben aperto.

The Flying Down Dog

Fonte: Youtube

Questa posizione solleva lo spirito, rafforza la fiducia e calma la mente. Aprite l’amaca e piegatevi al suo interno (il corpo deve rimanere fuori, l’amaca deve sembrare una cintura e toccare solo il bacino).Con le mani e piedi per terra, camminate lentamente in avanti fino ad assumere una posizione a forma di “V” rovesciata. Quando sentite che il corpo è forte e stabile, piegate una o entrambe le ginocchia. In sostanza, dovete portare i talloni verso i glutei, le mani e i gomiti dovranno rimanere attaccati al pavimento, mentre tutta la parte inferiore del corpo sarà sospesa in aria.