diredonna network
logo
Stai leggendo: Gli Alimenti Ricchi di Fibre che Fanno Bene alla Salute

Lista dei cibi acidi e cibi alcalini: quali fanno bene e quali fanno male

5 cose che solo un'ipocondriaca può capire

Voce rauca: cose che dice sul tuo stato di salute

Vaccini, Piero Angela: "Le persone tendono ad avere un pensiero magico"

Farmaci e abbronzatura: antibiotico e sole sono compatibili?

Cleptomania, sindrome delle star: quell'impulso che spinge a rubare

La dieta del Dottor Mozzi e del gruppo sanguigno: facciamo un po' chiarezza

Bimbo morto di otite: "I farmaci omeopatici vanno usati insieme a quelli tradizionali"

Giornata Nazionale del Sollievo: terapia del dolore e cure palliative, il diritto di non soffrire

Perché ti mangi le unghie? Colpa della mamma o di queste 4 cose

Gli Alimenti Ricchi di Fibre che Fanno Bene alla Salute

Le fibre alimentari svolgono una funzione ben definita nel nostro organismo. Devono essere assunte nella giusta quantità e nell’ambito di una in una dieta equilibrata. Scopriamo insieme cosa sono le fibre, quali sono gli elementi che le contengono e i benefici della loro assunzione!
Alimenti ricchi di fibre.
Alimenti ricchi di fibre. Fonte: bellezzasalute.it

Quante volte abbiamo sentito dire che gli alimenti ricchi di fibre sono importanti per l’organismo? Tantissime, in particolare quando si tratta di dimagrimento e costipazione.

Iniziamo col dire che le fibre sono dei carboidrati complessi e, dato che l’organismo umano non riesce a digerirle (se non in parte), sono costituite da un basso valore energetico. La domanda sorge quindi spontanea: perché dobbiamo mangiare qualcosa che il nostro organismo non riesce ad assimilare?

Semplice, perché nonostante questo, gli alimenti ricchi di fibre sono molto importanti per la regolarizzazione dei diversi meccanismi fisiologici nell’organismo. Ma è arrivato il momento di capire il perché facciano così bene, dove possiamo trovarle e quali sono gli alimenti che ne forniscono di più.

Cosa sono le fibre?

Alimenti ricchi di fibre.
Alimenti ricchi di fibre. Fonte: respironews.it

Anche se non sono nutrienti, le fibre aiutano a svolgere importanti funzioni fisiologiche, apportando numerosi benefici al nostro organismo e benessere fisico. Gonfiandosi, generano massa nello stomaco e riducendo il senso di fame e aumentando la sensazione di sazietà: in questo modo, ci aiutano a mangiare meno e a tenere sotto controllo il peso.

Proprio per questo motivo, gli alimenti ricchi di fibre sono uno dei punti cardine di molte diete dimagranti! Il loro effetto equilibrante dipende soprattutto da un’elevata assunzione di acqua durante il corso della giornata e, grazie a questo processo, vanno a creare nell’intestino una massa fluida che aiuta la funzione intestinale.

Non solo, grazie alla loro capacità di assorbimento dell’acqua, mantengono inalterato l’equilibrio della flora batterica, favorendo l’eliminazione di sostanze potenzialmente nocive.

Una dieta ricca di fibre ha dato prova di essere un’efficace prevenzione per alcune malattie dell’intestino: sembra infatti che favoriscano la crescita di batteri utili nel colon, andando così a contrastare quelli dannosi.

Infine, regolando l’assorbimento di zuccheri e grassi (e quindi il loro livello nel sangue), aiutano a prevenire e a monitorare diabete e malattie cardiovascolari. Scopriamo insieme a cosa servono gli alimenti ricchi di fibre, come si suddividono, i benefici e quali cibi prediligere per farne una sana scorta. Legumi, frutta e ortaggi, naturalmente, occupano i primi posti in questa “classifica del benessere”.

A cosa servono gli alimenti ricchi di fibre?

Alimenti ricchi di fibre.
Fonte: tantasalute.it

Gli alimenti ricchi di fibre abbassano i livelli di colesterolo e glicemia, oltre a regolarizzare la pressione. Un’alimentazione sana e ricca di frutta, verdura, legumi e cereali (soprattutto quelli integrali) è il segreto del benessere, oltre che il miglior modo per garantire il giusto apporto di fibre alla propria dieta. In realtà non esiste una sola tipologia di fibre, ma dobbiamo conoscerne la distinzione per capire quali sono quelle più adatte alle nostre esigenze.

È possibile distinguerle in solubili e insolubili:

  • Quelle solubili sono presenti soprattutto in legumi e frutta. Sono altamente fermentabili: non hanno la capacità di trattenere l’acqua, ed è per questo motivo che si sciolgono a contatto con essa. La loro principale funzione è quella di regolare l’assorbimento di zuccheri e grassi ed il loro livello nel sangue, prevenendo così malattie come il diabete. Sono anche probiotiche, ciò significa che nutrono la flora batterica intestinale.
  • Le fibre insolubili, sono invece contenute principalmente in cereali integrali e verdura. Svolgono un’azione disintossicante e anti-cangerogena, e aiutano l’intestino contribuendo ad un minor assorbimento di grassi e calorie. Assumere questa tipologia di fibre aiuta a dimagrire, grazie alla percezione di sazietà.
    Contribuiscono ad un miglioramento delle funzioni intestinali: esse, infatti, aumentano la massa delle feci perché riducono il tempo di transito lungo l’intestino e diminuiscono la pressione all’interno del colon.

Scegliere gli alimenti con più fibra, può rivelarsi un aiuto davvero prezioso nel caso in cui vogliate ritrovare o semplicemente mantenere la forma!

Bisogna quindi garantirsi un corretto apporto quotidiano di fibra con il consumo quotidiano di porzioni di frutta, verdura, cereali integrali e legumi, variandone la tipologia per ottenere tutti i benefici! Una dieta ricca di questi alimenti, vi fornirà la giusta quantità di fibra senza dover assumere pillole.

Facciamo il pieno di fibre!

Alimenti ricchi di fibre.
Alimenti ricchi di fibre. Fonte: healthyfood.co.uk

Conoscere quali sono gli alimenti ricchi di fibre è di fondamentale importanza per il nostro benessere fisico, sono essenziali, soprattutto per garantire la regolarità intestinale e quindi per combattere la stitichezza.

Ecco quali sono i cibi che ci fanno fare il pieno di fibre, senza dimenticarne naturalmente il gusto.

  • Legumi, come fagioli, piselli, fave, lenticchie e ceci;
  • Cereali, soprattutto se integrali, e i loro derivati: pasta, pane, orzo, fette biscottate e cereali da colazione;
  • Verdure e ortaggi, come carciofi, cavoli, cicoria, carote, melanzane, barbabietole, funghi, e finocchi,
  • Frutta fresca, come pere, mele, fichi, banane, kiwi, lamponi, fichi d’India e ribes;
  • Frutta secca in guscio, come noci, nocciole e mandorle e quella essiccata, albicocche secche, fichi secchi, mele essiccate, uva passa, prugne secche e castagne.

Quali sono i benefici delle fibre e del loro consumo?

Alimenti ricchi di fibre.
Fonte: corriere.it

Le fibre non aiutano solo il nostro intestino a trovare l’equilibrio e la regolarità, ma un buon apporto di alimenti che le contengono è utile anche per la prevenzione e il controllo delle malattie cardiovascolari.

I benefici delle fibre possono essere ottenuti nel corso di ogni età, sempre se queste vengono assunte quotidianamente: queste sostanze fanno davvero bene alla crescita!

Mangiando alimenti ricchi di fibre, possiamo proteggere il nostro intestino dai vari disturbi, come l’infiammazione delle pareti del colon (la diverticolite) e la comune stitichezza che colpisce parecchie persone, soprattutto quelle che tendono a non bere molta acqua.

Consumare abitualmente le fibre significa regolarizzare la propria dieta: rigonfiandosi, ritardano la digestione e, se assunte durante i pasti, controllano il glucosio nel sangue, aiutando l’organismo ad eliminare la maggior parte dei residui della digestione stessa. Possiamo dunque regolare l’intestino facendo uso di fibre alimentari senza dipendere costantemente da medicinali e lassativi, che non sempre portano vantaggi al nostro organismo.

Per ritrovare la regolarità…

Alimenti ricchi di fibre.
Alimenti ricchi di fibre. Fonte: virtusnaturae.it

Un adeguato consumo di alimenti ricchi di fibre è fondamentale, poiché aiuta a combattere la stitichezza e a prevenire diverticolosi.

Come si può risolvere il problema della stitichezza in modo naturale? È possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali, per ritrovare la regolarità persa dell’intestino e per stimolare la sua stessa attività. Fondamentale è il consumo di alimenti ricchi di fibre che, accompagnati da attività fisica e dal consumo abbondante di acqua, da preferire sempre alle bevande zuccherate ed eccitanti, facilitano il transito intestinale e l’espulsione.

Anche se non ufficialmente provata, la teoria dominante è che, una dieta con un basso apporto di fibre sia una delle cause delle malattie diverticolari. Aumentando la quantità di fibre nella dieta, si possono ridurre i sintomi della diverticolosi e quindi prevenire ulteriori complicazioni, come la diverticolite! Gli alimenti ricchi di fibre mantengono la morbidezza delle feci e diminuiscono la pressione all’interno del colon, in modo che il contenuto intestinale possa tornare a muoversi facilmente.

Amiche! Proprio per questi motivi, noi raccomandiamo sempre di seguire una dieta sana ed equilibrata, ricca di ogni sostanza che può aiutare a mantenervi in piena salute!