diredonna network
logo
Stai leggendo: Alimenti lassativi: quali sono e come assumerli

Congestione: perché è così frequente in estate?

Bruciore di stomaco: cause e rimedi per contrastarlo (anche in gravidanza)

Perché fumare cannabis, hashish o marijuana fa venire la "fame chimica"

Esistono alimenti contro la caduta dei capelli?

Quali alimenti consumare in menopausa?

Pro e contro della soia: fa davvero bene?

L'hydrobike è davvero utile per combattere cellulite e chili in eccesso?

Scialorrea: chi ne soffre e da cosa dipende

Pillola dell'aborto: 4 cose che devi sapere

Talidomide, le vittime del farmaco che li ha resi bimbi e adulti mutilati

Alimenti lassativi: quali sono e come assumerli

Se si soffre di stitichezza esistono veri e propri alimenti lassativi, per adulti e bambini, in grado di ristabilire il giusto "traffico" intestinale. Ecco quali sono e come devono essere assunti.
alimenti lassativi
Fonte: web

Per quanto spesso ci si imbarazzi a parlarne, la stitichezza è un problema molto diffuso, che può riguardare fino al 40% delle persone sopra i 65 anni. Le sue cause possono essere diverse, ma questo disagio dipende frequentemente da una dieta sbagliata, motivo che rende il mantenimento di un regime alimentare corretto, ricco di cibi lassativi, di estrema importanza per contrastare i disturbi intestinali. Naturalmente ci sono alimenti che aiutano la regolarità del nostro intestino e altri, invece, che la rallentano; al primo gruppo appartengono cibi che possono essere considerati veri e propri alimenti lassativi naturali i quali, associati a una dieta equilibrata, possono aiutare a combattere la stitichezza e la stipsi.
Anzitutto occorre ricordare che garantire al proprio intestino la regolarità di cui necessità è semplice, e si può fare rispettando alcune semplici regole, le quali prevedono di:

  • Bere molta acqua; si consiglia in genere di assumere almeno 2 litri di acqua al giorno (meglio se naturale) poiché l’apporto di fibre potrebbe risultare poco utile in mancanza di un’adeguata idratazione.
  • Fare attività fisica, soprattutto per chi conduce una vita sedentaria, è fondamentale per regolarizzare il funzionamento dell’intestino e per prevenire la stitichezza. Non serve sottoporsi a sessioni di allenamento massacranti, è sufficiente camminare appena mezz’ora al giorno.
  • Mangiare lentamente e masticare bene gli alimenti aiuta a contrastare problemi digestivi e a non appesantire l’intestino con pasti troppo abbondanti.

Oltre a queste regole, però, come abbiamo accennato, esistono anche alimenti che possono essere considerati veri e propri lassativi naturali a effetto immediato.

Gli alimenti lassativi che risvegliano l’intestino

alimenti lassativi immediati
Fonte: web

Alcuni alimenti specifici, in particolare alcuni tipi di frutta e verdura, possono favorire il transito intestinale: inserirli nella dieta senza esagerazioni può rappresentare quindi un buon rimedio naturale contro la stitichezza. Per avere un maggiore apporto di fibre, sarebbe consigliabile consumare gli ortaggi crudi e la frutta non sbucciata.

Ecco quali sono i cibi lassativi immediati

Prugne secche, kiwi e ananas

Le prugne secche sono il classico (ed efficace) “rimedio della nonna” contro la stitichezza; questo perché l’alto contenuto di fibre e vitamina A le rende uno dei migliori alimenti lassativi a effetto immediato, sia crude che cotte in acqua tiepida.

La polpa del kiwi e dell’ananas sono invece potenti lassativi naturali per via del mix di fibre e soprattutto di acqua, che favorisce la contrazione dei muscoli intestinali. Un’ottima idea per consumarle sarebbe quella di inserirle a colazione in un frullato.

Legumi e cereali integrali

Contro la stitichezza via libera a ceci, lenticchie, fagioli e piselli. I legumi hanno un altissimo contenuto di fibre, che aiutano il regolare funzionamento dell’intestino, ma bisognerebbe consumarli preferibilmente senza buccia.

Una dieta antistitichezza efficace può combinare i legumi con i cereali integrali, come crusca o muesli per colazione, oppure con riso integrale, pane integrale o pasta integrale. Se consumati quotidianamente saranno validi alleati contro i disturbi intestinali.

Yogurt

Lo yogurt è un ottimo alleato contro la stitichezza, grazie al suo contenuto di fermenti lattici e probiotici che contribuiscono a mantenere in equilibrio la flora batterica e, di conseguenza, a regolarizzare il transito intestinale.

Barbabietole e verze

Le barbabietole e le verze sono considerate tra i rimedi più efficaci contro la stitichezza cronica: in questo caso è preferibile consumarne giornalmente dai 100 ai 150 grammi, bollite e condite con solo un filo d’olio.

Frutta secca

L’intestino pigro può essere sollecitato in modo efficace dalla frutta secca in guscio, che contiene un alto numero di fibre: noci, nocciole e mandorle sono l’ideale per contrastare la stitichezza, magari inserendole anche in un’insalata fresca.

Tisane, brodi e minestre

Se trovate difficile bere 2 litri di acqua al giorno, potete soddisfare l’esigenza di liquidi anche ricorrendo a tisane, brodi o minestre di verdura, alimenti che offrono un duplice vantaggio: oltre a idratare il corpo fornendo liquidi, il loro calore può stimolare la peristalsi intestinale, e di conseguenza il transito.

Liquirizia

Questa notizia farà piacere a molte golose! La liquirizia infatti ha proprietà lassative inaspettate, dato che tra i suoi componenti figura la mannite, uno zucchero naturale, che migliora le funzioni dell’intestino. Può essere utile quindi averne sempre un pacchetto in borsa, naturalmente senza esagerare.

Quando una dieta ricca di alimenti lassativi non è sufficiente, è possibile inoltre fare ricorso a lassativi naturali, a base di piante e nutritivi utili per favorire il transito intestinale. Le piante più utilizzate a questo scopo in fitoterapia sono aloe e senna, utili per favorire la regolarità del transito. Per un’azione sinergica in alcuni prodotti possono però essere presenti anche altre piante come cannella o chiodi di garofano, che supportano la digestione e l’eliminazione dei gas. Anche frangula, cascara e rabarbaro supportano la regolarità del transito. In caso di stitichezza sono invece da evitare bevande zuccherate o ghiacciate, esagerazioni nel consumo di carboidrati raffinati, di alcol, di latticini, di cibi industriali o preconfezionati (tipo patatine o snack) e di fritti.

Alimenti lassativi per bambini

alimenti lassativi nei bambini
Fonte: web

La stitichezza non è un problema che riguarda solo gli adulti, anche i bambini possono aver difficoltà con le feci e con l’intestino e, quando il disturbo diventa importante, può influenza negativamente anche il loro umore, la crescita, l’appetito o la socialità.
Neppure con i bambini però occorre arrivare a rimedi drastici, anche per loro esistono rimedi naturali efficaci per ristabilire il regolare transito intestinale.
Fra gli alimenti che possono aiutare a risolvere il problema ci sono:

  • Acqua di cocco: l’acqua di cocco viene considerata come un efficace rimedio naturale lassativo, utile in caso di stitichezza. Facilita la digestione e la pulizia del tratto urinario. Riduce la pressione a livello oculare e il rischio di glaucoma oltre a favorire i movimenti peristaltici e la regolarità intestinale. Può contribuire ad abbassare i livelli del colesterolo e a prevenire la comparsa dell’arteriosclerosi.
  • Anguria: le tante vitamine e minerali contenute nel cocomero lo rendono un alleato perfetto per la salute. Grazie ai suoi nutrienti il cocomero fa bene all’intestino: i semi contenuti nel cocomero hanno un leggero effetto lassativo e depurano l’intestino.
  • Arance: le arance ammorbidiscono le feci grazie alla la vitamina C, le fibre ne aumentano la massa e i flavonoidi contenuti nei frutti fungono da lassativo.
  • Barbabietole: insieme ad altri ortaggi, contribuiscono in maniera eccellente a favorire la mobilità intestinale. Dovrebbero essere quindi considerate come uno dei primi alimenti a cui ricorrere, insieme alle prugne. Nei casi di stitichezza cronica è possibile consumare le barbabietole bollite anche giornalmente.
  • Crusca di frumento: lo strato esterno del chicco di grano è una enorme fonte di fibra, con 25 grammi per tazza. Prediligere la pasta, il pane e i cibi integrali in generale favoriscono la regolarizzazione del transito intestinale de più piccoli.
  • Lamponi: i lamponi contengono fibre fino a 8 grammi per tazza, che è il doppio della quantità delle fragole. In questo modo il cibo si muove agevolmente attraverso l’apparato digerente, nutrendo di batteri buoni l’intestino e garantendo una digestione ottimale.
  • Mela cotta: la mela cotta è da sempre un toccasana per lo stomaco, in quanto ottimo rimedio naturale contro la stipsi. Le mele cotte hanno un effetto benefico sul transito intestinale: nelle mele sono presenti sia fibre solubili, come la pectina, che insolubili. Mentre prime tendono ad aumentare il volume delle feci, quindi rallentano il transito intestinale, quelle insolubili richiamano acqua nel lume intestinale, stimolando leggermente e gradualmente l’evacuazione. In questo modo possono essere utili per regolarizzare il transito, sia in caso di stitichezza che di diarrea. Le mele cotogne cotte hanno un maggiore effetto lassativo, ma hanno anche proprietà antinfiammatorie per l’intestino.
  • Pop corn: sembra incredibile, ma il pop corn fatto in casa, senza aggiunta di sale o zucchero, consumato in abbinamento alla banana (in inverno) e coi fichi (in estate), è un ottimo alimento con proprietà lassative che farà felici i bambini. Vietati però i popcorn preconfezionati o, ancora peggio, da preparare al microonde. Comprate il mais in grani, fate scaldare una pentola antiaderente con un filo d’olio e il gioco è fatto… i bambini mangeranno con gusto e potranno avere dei benefici all’intestino “problematico”!