diredonna network
logo
Stai leggendo: 8 conseguenze rischiose per chi dorme troppo poco

Finalmente la prima città al mondo che offre assorbenti gratis alle donne

A ogni dolore fisico corrisponde un dolore emotivo: la mappa delle emozioni

Perché il Web è arrabbiato con questa modella incinta che fa sport

Ti senti sola? Per stare meglio devi parlarne, ma solo con una donna

Perché le donne sentono più dolore degli uomini

Come eliminare una verruca plantare (e non farla tornare)

Tonsille criptiche: cosa sono, sintomi e cure, naturali e non

Tremore alle mani: non è sempre Parkinson. Ecco cos'è.

Rash cutaneo: perché compare e cosa fare

Utero setto e gravidanza: è possibile restare incinta?

8 conseguenze rischiose per chi dorme troppo poco

Dormire troppo poco è dannoso per l'organismo.Ecco 8 gravissime conseguenze.
sleep

L’insonnia è un problema di molte persone.

Dormire troppo poco può, anno dopo anno, generare patologie piuttosto gravi, sufficienti a cambiare anche i nostri geni. Già dopo 7 notti insonni, i ricercatori hanno osservato più di 700 mutazioni genetiche che potrebbero determinare conseguenze fisiche come problemi di cuore e obesità. 

Ecco alcuni effetti pericolosi della privazione del sonno necessario. Ricordate che la durata del sonno è sotto il vostro controllo, per dormire di più e meglio, cercate di pensare a queste conseguenze spaventose:

Aumento rischio ictus: la mancanza di un regolare numero di ore di sonno aumenta il rischio di ictus. Chi dorme meno di 6 ore a notte ha un rischio 4 volte superiore di avere un ictus rispetto a chi dorme di più.
Aumento rischio obesità: dormire troppo poco può condurre anche a scelte alimentari sbagliate. Il tutto in seguito a delle complicate modificazioni ormonali derivanti da un sonno troppo breve. Poche ore di sonno aumentano la produzione di grelina, l’ormone della fame, e limitino invece la leptina, che aiuta a bilanciare l’assunzione di cibo. 

Aumento rischio diabete: esiste un legame tra il dormire troppo poco e la resistenza all’insulina, un fattore di rischio che può essere spia per il diabete. Tra gli adolescenti sani, chi dorme troppo poco, ha una massima resistenza all’insulina ovvero che il corpo non la utilizza in modo efficace. Inoltre, riducendo il sonno, le cellule di grasso aumenta la resistenza di insulina in esse, anche quando la dieta è limitata.
Perdita di memoria permanente: capita spesso che nei giorni in cui si è più stanchi, si è anche più smemorati e vaghi. La privazione del sonno può portare a problemi di memoria permanenti:  meno si dorme, meno si beneficia delle proprietà di memoria-immagazzinamento del sonno. Poco sonno porta al deterioramento del cervello.

Danni alle osse: secondo uno studio, la privazione del sonno a lungo termine, contribuisce all’osteoporosi. Per ora ciò è certificato solo nei ratti ma è molto probabile che lo stesso effetto sia anche da attribuirsi al genere umano.
Aumento rischio cancro: il sonno breve aumenta il rischio per alcuni tipi di tumore. Uno studio del 2010 ha scoperto che tra le mille persone sottoposte a screening per il cancro del colon-retto, quelle a cui era stata diagnosticata la malattia dormivano sei ore a notte. In generale i tumori sono più comuni alle persone che dormono poco. Dormire di più è un possibile percorso di riduzione del rischio e di recidiva.

Dormire poco uccide: chi dorme meno muore prima. Uomini che dormono meno di 6 ore a notte hanno 4 volte più probabilità di morire in un periodo di 14 anni dal principio di insonnia.
Fa male al cuore: dormire poco causa stress e tensione e induce l’organismo a produrre  più sostanze chimiche e ormoni tali da portare a malattie cardiache. Chi ha problemi di insonnia ha un rischio più elevato del 48% di sviluppare malattie cardiache.