diredonna network
logo
Stai leggendo: 4 rimedi naturali a 10 disturbi comuni

Voce rauca: cose che dice sul tuo stato di salute

Vaccini, Piero Angela: "Le persone tendono ad avere un pensiero magico"

Bimbo morto di otite: "I farmaci omeopatici vanno usati insieme a quelli tradizionali"

Giornata Nazionale del Sollievo: terapia del dolore e cure palliative, il diritto di non soffrire

Perché ti mangi le unghie? Colpa della mamma o di queste 4 cose

Non riesci a ricordare i nomi? Ora sai perché

5 cose che solo un'ipocondriaca può capire

Lista dei cibi acidi e cibi alcalini: quali fanno bene e quali fanno male

Farmaci e abbronzatura: antibiotico e sole sono compatibili?

Cleptomania, sindrome delle star: quell'impulso che spinge a rubare

4 rimedi naturali a 10 disturbi comuni

Senza negare l'apporto decisivo dei medicinali, a volte sembra un peccato e uno spreco ricorrere al farmaci per disturbi che si possono curare anche in casa, come l'acne o l'emicrania. Ecco 4 rimedi naturali a 10 comunissimi (e fastidiosissimi) problemi

C’è una ragione se l’inverno lo chiamano “brutta stagione” e secondo noi non è solo per il clima freddo. Sono i malanni! Certo, un raffreddore non è la fine del mondo. Le malattie stagionali solitamente non danno motivo di preoccuparsi, ma di certo sono noiose e fastidiose. Chi vorrebbe starsene a casa il sabato sera con la coperta intorno alle spalle e il termometro sotto il braccio? Ecco, appunto.

Spesso, proprio per ovviare al problema e tornare in forma il prima possibile, ci affidiamo a dosi anche eccessive di farmaci. Che certamente sono la soluzione più efficace; ma vanno comunque a creare uno scompenso nel nostro fisico, anche quando non ce ne sarebbe bisogno. Proposta: e se lasciassimo le medicine ai malanni più seri e provassimo a combattere tosse e mal di schiena con i rimedi naturali? Non stiamo dicendo di sostituire i farmaci ma almeno di provare in un primo momento così!

Provare non costa nulla, anche perché queste sono le soluzioni meno rischiose nel campo della salute. Vale la pena fare un tentativo, no? Allora ecco 4 rimedi naturali per ognuno di questi 10 comunissimi (e irritanti) disturbi. Buona lettura e… pronta guarigione!

1. Mal di schiena

Fonte: Web

1. Una possibile soluzione è alternare impacchi caldi e freddi per 20 minuti: le variazioni termiche fanno bene in caso di mal di schiena. Per il freddo usate del ghiaccio avvolto in un panno.

2. Pare che l’olio di sandalo abbia un grande effetto rilassante, lo sapevate? Basta sfregarlo gentilmente sulla pelle della schiena. In alternativa va bene anche l’alcool.

3. Quanto ci piacciono gli intrugli da strega! Fate bollire un litro d’acqua con 250 ml di aceto e 2 cucchiai di rosmarino. Lasciate riposare per 5 minuti e applicate un panno imbevuto del liquido sulla zona dolorante.

4. Un consiglio per il riposo: provate a dormire in posizione fetale con un cuscino fra le ginocchia. Preferite dormire supine? Posizionate il cuscino sotto le ginocchia.

2. Cefalea

Fonte: Web

1. Intrugli da strega parte 2: spremete il succo di uno spicchio d’aglio e (potete usare uno schiaccia-aglio e poi filtrare la purea con un colino) e mescolatelo a un cucchiaio di miele. Pare che questo composto riattivi i sensori dell’area cerebrale e scacci il dolore.

2. Ecco, questo forse è più semplice ed immediato: posizionate due fette di patate sulle tempie e lasciate riposare per mezz’ora. Le patate hanno poteri anti infiammatori.

3. Anche il tè alla menta è un ottimo calmante, consumato spesso per lenire il dolore. Stesso discorso vale per la camomilla.

4. E mentre ti fai un tè, applica un impacco freddo per 15 minuti. Successivamente prova con l’auto massaggio: basta sfiorare le tempie con leggeri movimenti circolari. Aiuta sempre.

3. Raffreddore

Fonte: Web

1. Fate bollire delle foglie di eucalipto ed inalate il vapore con respiri profondi. Vi darà un sollievo immediato e aiuterà ad asciugare i seni nasali.

2. Una soluzione simile consiste nel far bollire un mix di erbe e foglie curative: alloro e salvia, con in più della cannella. Lasciatele a mollo nell’acqua calda per 10 minuti. Pare che il loro odore, fortissimo ma gradevole, aiuti a stappare il naso.

3. Erbe e pozioni non fanno proprio per voi? Anche solo inalare il vapore va bene. Mettete l’acqua sul fornello: quando inizia a generare vapore, spegnete la fiamma e inalate a fondo.

4. Oppure provate con questo: mescolate un bicchiere d’acqua, due cucchiai di aceto di mele e due cucchiai di miele. Lasciate riposare per 3 minuti e poi… bevete!

4. Costipazione

Fonte: Web

1. Provate a massaggiare la pancia con dell’olio d’oliva, eseguendo movimenti lenti e circolari.

2. Mangiare mele fa bene (lo dice anche il proverbio), ma in questo caso meglio prediligerle cotte e senza buccia. Potrete ricominciare a mangiarle normalmente quando avrete ritrovato regolarità.

3. Anche la malva ha un effetto positivo sull’intestino. Bevete un infuso o un tè alla malva tutti i giorni, al mattino, prima della colazione.

4. In alternativa, un’altra bevanda che potete consumare al mattino e a stomaco vuoto è un succo di arancia e kiwi. Vi fornirà un apporto di fibre tale da stimolare la digestione, aiutando ad alleviare la costipazione.

5. Emicrania

Fonte: Web

1. L’emicrania deriva principalmente da un problema sanguigno. La caffeina è un potente regolarizzatore del flusso venoso (non esattamente un vasodilatatore, come si pensa: semplicemente, fa tornare i vasi alle loro normali dimensioni). Fatevi una bella tazza di caffè (amaro!) e sarete sorprese dal risultato. Quasi meglio di Oki.

2. E se siete già agitate di vostro e non volete assumere caffeina? Ecco l’esatto opposto: la camomilla. Provate con un bell’infuso.

3. Ebbene sì… anche le bucce di banana aiutano! Strano ma vero. Spruzzatele d’alcool e applicatele sul viso per mezz’ora. Si crede che le bucce di banana assorbano le tossine, alleviando il dolore in modo naturale.

4. Dulcis in fundo, le mandorle. Mangiarne 100 grammi al giorno vi aiuterà a rilasciare endorfine, che a loro volta riducono l’emicrania.

6. Mal di stomaco

Fonte: Web

1. Ecco un consiglio molto utile nei periodi di grandi abbuffate: preparate una zuppa di pollo. Abbiate cura di rimuovere il grasso dalla carne e, se vi piace, aggiungete un po’ di succo di limone. Vi aiuterà a calmare lo stomaco in subbuglio.

2. La camomilla va forte! Un bell’infuso farà rilassare i muscoli dello stomaco, alleviando il dolore.

3. Se siete in vena di infusi, provate questo mix di erbe: anice, cannella, menta e basilico. Un cucchiaio di ogni ingrediente in mezzo litro d’acqua: fate bollire per 10 minuti e bevete una tazza ogni mezz’ora. Sembra anche buono!

4. Ultimo intruglio per il mal di stomaco: acqua, bicarbonato e succo di limone. Un antiacido naturale.

7. Tosse

Fonte: Web

1. L’arancia fa bene anche per la tosse, oltre che per raffreddore e sintomi influenzali in generale. In questo caso, bere un succo d’arancia a colazione ogni mattina farà molto più che curarvi: ridurrà drasticamente le probabilità di ammalarvi.

2. Una ricetta classica è lo sciroppo fatto in casa con limone e miele. Mescolate due tazze di succo di limone a sette cucchiai di miele e fate cuocere a fuoco lento per un’ora e mezza. Una volta raffreddato, prendete due cucchiai di sciroppo ogni ora durante il primo giorno. Dal secondo giorno in poi basterà un cucchiaio ogni tre ore.

3. Ritroviamo anche qui l’eucalipto: essendo antisettico e balsamico può aiutare a calmare la tosse, se non addirittura a combattere la bronchite.

4. Sapevate che la minestra calda ha proprietà antisettiche e anti infiammatorie? Consumare un po’ di zuppa calda ogni giorno durante l’influenza (anche solo una tazza) può ridurre il dolore alla gola e alleviare i sintomi della malattia.

8. Acne

Fonte: Web

1. L’acqua di rose è un ottimo alleato contro l’acne. Provate a farla in casa! Immergete 10 petali di rosa in una bottiglia d’acqua e lasciate riposare in frigo per 36 ore. Aggiungete un po’ di alcool. Applicatelo tutte le sere prima di andare a dormire, meglio se dopo un bel bagno. Potete conservare l’acqua di rose in frigo.

2. Preferite una maschera? Eccola servita: mescolate miele e cannella e spalmate sulle aree infiammate del viso. Lasciate in posa per 10 minuti e sciacquate.

3. Anche del semplice aceto di mele fa bene, purché diluito in acqua. Applicatelo sul viso con dei dischetti di ovatta. Vi aiuterà a regolare il pH della pelle e a rimuovere le cellule morte.

4. E se volete provare una soluzione “dall’interno”, bevete due volte al giorno un infuso di limone. Basta far bollire la scorza in acqua per 3-5 minuti. Ha un’ottima azione detox sulla pelle.

9. Dermatite

Fonte: Web

1. Il vero toccasana è la farina d’avena. Mettetene 500 gr in una pentola e coprite con un litro d’acqua. Fate bollire per qualche minuto e nel frattempo mescolate. Lasciate raffreddare, fate un impacco e applicate sulle aree irritate.

2. In alternativa, provate con il timo. Il procedimento è quasi lo stesso: fate bollire dell’acqua con un mazzo di timo in immersione, lasciate raffreddare e sfregate dolcemente sulla pelle.

3. In erboristeria vendono il tea tree oil. Spremetene un po’ su una spugna e applicate delicatamente sulle parti arrossate.

4. Infine abbiamo il lievito di birra. Mescolatelo con latte, oppure yogurt: avrete un detergente naturale per la pelle.

10. Perdita dei capelli

Fonte: Web

1. Una soluzione efficace quanto maleodorante: il succo d’aglio (o, in alternativa, di cipolla). Massaggiate il cuoio capelluto con il liquido appena spremuto e lasciate per una ventina di minuti. Per rimuovere il cattivo odore potete sempre sciacquare a fondo con del succo di limone.

2. Un’alternativa più golosa consiste nel mescolare latte di cocco e succo di carota. Applicarlo sui capelli li mantiene forti e sani.

3. L’aceto di mele pare faccia miracoli contro la caduta, specie per chi ha i capelli grassi. Aiuta a stimolare la circolazione sanguigna, che così arriva meglio ai follicoli. Massaggiate il cuoio capelluto con un po’ di aceto dissolto in acqua; risciacquare con acqua tiepida dopo 10 minuti.

4. Infine, un vero portento: l’aloe vera. Procuratevi delle foglie e sbucciatele: all’interno troverete un gel solido e trasparente. Fatelo sciogliere in una pentola d’acqua, applicate sui capelli e massaggiate. Dopo 10 minuti sciacquate con acqua tiepida.